Mail in SPAM? Facciamo chiarezza

Quante volte ci è capitato di trovarci le mail di un sito nella cartella spam?

Con questo articolo vi spiegherò come prendere una serie di accorgimenti per rendere le mail dei vostri siti, più presentabili agli occhi degli antispam. Di seguito avrai modo di leggere degli esempi ma ci tengo a ricordati che non esiste una versione giusta o sbagliata, bensì ci saranno configurazioni più o meno adatte alle tue esigenze. Tutto ciò servirà per farti prendere spunto o per avere un punto di partenza nella realizzazione del tuo setup

Riattivare i Certificati Let’s Encrypt gestiti con Plesk

In un post precedente abbiamo spiegato come e perché dopo il 4/03/2020 i certificati Let’s Encrypt sarebbero stati revocati. Questa piccola procedura ora si rivolge ai possessori di Pannelli Plesk, che non hanno ancora ufficializzato il bug.

Gli utenti i cui certificati sono programmati per essere revocati prima di allora, dovranno forzare manualmente il rinnovo. Questa piccola procedura ora si rivolge ai possessori di Pannelli Plesk, che non hanno ancora ufficializzato il bug.

Let’s Encrypt scopre il bug CAA e revoca i certificati dei domini sui nostri siti

Let’s Encrypt gli utenti dovranno forzare manualmente il rinnovo una volta per evitare tempi di inattività ed esposizioni a vulnerabilità SSL/TLS nei protocolli HTTPS.

Se i nostri siti vengono segnalati come non protetti, un motivo ci sarà!
Sfortunatamente, la maggior parte degli utenti Let’s Encrypt, se non tutti, dovranno forzare manualmente il rinnovo dei loro certificati entro mercoledì 4 Marzo. È almeno un processo facile.

4 trucchi di sicurezza per Apache 2.4 e Ubuntu Server.

Sfruttiamo la malleabilità di Apache per rendere più sicuri i nostri Web server.

Questo articolo elenca alcune delle impostazioni predefinite per Apache 2.4 installato su un Server Ubuntu. Spiega come applicarli in modo globale a livello server. Se abbiamo dei siti ospitati in in server dedicato o una VPS, questi trucchi ci aiuteranno ad aumentare la sicurezza della nostra permanenza in Rete.

Terremoto nell’Open-Source. NGINX è prossimo alla chiusura?

La polizia russa fa irruzione nell’ufficio di NGINX a Mosca. Il motore di ricerca russo Rambler.ru rivendica la piena proprietà del codice NGINX.

NGINX

La polizia russa ha fatto irruzione negli uffici di Mosca di NGINX, Inc., una consociata di F5 Networks e la compagnia dietro la più famosa tecnologia di web server di Internet. L’attrezzatura è stata sequestrata e i dipendenti sono stati arrestati per essere interrogati.