La gestione delle reti con il nuovo upgrade di Ubuntu, è cambiato totalmente. Scopriamo insieme come assegnare un IP statico e gestiamo le reti con l’utilizzo di nuovi Tool Linux.

Abbiamo iniziato a testare l’ultima versione di Ubuntu 18.04. La prima cosa che abbiamo notato è stata la diversa gestione delle interfacce di rete. Il modo in cui Ubuntu gestisce le interfacce di rete è completamente cambiato.

Mai sentito parlare di NetPlan? Probabilmente no!
Netplan è una nuova utility di configurazione della rete a riga di comando introdotta in Ubuntu 17.10 per gestire e configurare facilmente le impostazioni di rete nei sistemi Ubuntu. Ti consente di configurare un’interfaccia di rete usando l’astrazione YAML. Funziona in combinazione con NetworkManager e i demoni di rete systemd-networkd (indicati come renderer, è possibile scegliere quale di questi utilizzare) come interfacce per il kernel.

Leggendo la configurazione di rete descritta in /etc/netplan/*.yaml, in questi tipi di file è possibile memorizzare le configurazioni per tutte le interfacce di rete.

In questo articolo, spiegheremo come configurare un indirizzo IP statico o dinamico di rete per un’interfaccia di rete in Ubuntu 18.04 usando l’utilità Netplan.

Questo nuovo strumento sostituisce il file delle interfacce statiche (/etc/network/interfaces) precedentemente utilizzato per configurare le interfacce di rete Ubuntu. Ora si deve usare /etc/netplan/*.yaml per configurare le interfacce di rete Ubuntu.

Elenca tutte le interfacce di rete attive su Ubuntu

Innanzitutto, è necessario identificare l’interfaccia di rete che si intende configurare. Puoi elencare tutte le interfacce di rete collegate sul tuo sistema usando il comando ifconfig come mostrato.

$ ifconfig -a

Dall’output del comando precedente, identifichiamo le interfacce collegate al sistema interfaccia ethernet e l’interfaccia loop back. Tuttavia, l’interfaccia ethernet ens33 non è stata configurata e non ha un indirizzo IP statico.

Configurare un indirizzo IP statico con Ubuntu Server 18.04

In questo esempio, configureremo un IP statico per l’interfaccia di rete ethernet. Apri il file di configurazione di netplan usando l’editor di testo come mostrato.

$ sudo nano /etc/netplan/01-netcfg.yaml 

Importante: nel caso in cui un file YAML non venga creato dal programma di installazione della distribuzione oppure il file YAML non sia presente nella directory /etc/netplan/ , è possibile generare la configurazione richiesta per i renderer con questo comando.

$ sudo netplan generate

Inoltre, i file generati automaticamente possono avere nomi di file diversi su desktop, server, istanze cloud ecc. (Ad esempio 01-network-manager-all.yaml o 01-netcfg.yaml), ma tutti i file in /etc/netplan/*.yaml verrà letto da netplan.

Quindi il file dovrebbe apparire come qui sotto:

network:
    ethernets:
        ens33:
            addresses: []
            dhcp4: true
    version: 2

Da notare è la sintassi del codice che assomiglia ad un file di dati JSON.
Quello riportato sopra è un file di configurazione renderer di rete predefinito per un server Ubuntu che utilizza la configurazione IP DHCP…. Se si desidera impostare un indirizzo IP statico, configurare il file come mostrato di seguito:

network:
  version: 2
  renderer: networkd
  ethernets:
    ens33:
      dhcp4: no
      addresses: [192.168.0.30/24]
      gateway4: 192.168.0.1
      nameservers:
        addresses: [8.8.8.8, 8.8.4.4]

network: è il nodo dell’interfaccia di configurazione
version: la versione da attribuire
renderer: il tipo di attribuzione al sistema per inizializzarlo (networkd, demone di avvio da sistema, NetworkManager, settaggio da GUI Ubuntu, sconsigliata)
ethernets: Nodo delle interfacce fisiche
ens33: id dell’interfaccia fisica di sistema (riconosciuta)
dhcp4: attivare o disabilitare il dhcp (no nel nostro caso di IP Statico)
address: tra parentesi [] IP statico da assegnate con portata massima della NM
gateway4: Indirizzo IP di interfaccia gateway di configurazione della rete.
nameservers: Nodo DNS
addresses: DNS 1 e 2 tra parentesi [] separati da comma (virgola) – DNS pubblici di Google

La proprietà address di un’interfaccia prevede una voce di sequenza, ad esempio [192.168.14.2/24, “2001: 1 :: 1/64”] o [192.168.56.110/24,] (vedere la pagina man di netplan per maggiori informazioni).

Vogliamo far notare la completa differenza di scrittura e sintassi da mantenere rispetto alle configurazioni nei sistemi Ubuntu server precedenti allocate su /etc/network/interfaces:

auto lo
iface lo inet loopback

# The primary network interface
auto eth0
iface eth0 inet static
address 192.168.0.30
netmask 255.255.255.0
gateway 192.168.0.1
dns-nameservers 8.8.8.8 8.8.8.4

Ora Salvate il file YAML nella sua posizione ed uscite. Quindi applicare le recenti modifiche alla rete usando il seguente comando netplan.

$ sudo netplan apply

Ora verificate ancora una volta tutte le interfacce di rete disponibili, l’interfaccia ethernet ens33 ora dovrebbe essere connessa alla rete locale e avere un indirizzo IP come mostrato nella seguente schermata.

$ ifconfig -a

Impostare l’indirizzo IP DHCP dinamico in Ubuntu Server 18,04 LMS

Per configurare l’interfaccia ethernet ens33 e ricevere dinamicamente un indirizzo IP tramite servizio DHCP, utilizzare semplicemente la seguente configurazione:

network:
 version: 2
 renderer: networkd
 ethernets:
   ens33:
     dhcp4: yes
     dhcp6: yes

Salvate il file ed uscite. Quindi applicare le recenti modifiche alla rete e verificare l’indirizzo IP utilizzando i seguenti comandi.

$ sudo netplan apply
$ ifconfig -a

D’ora in poi il sistema riceverà un indirizzo IP in modo dinamico da un router.

Potete trovare maggiori informazioni e opzioni di configurazione consultando la pagina man di netplan.

$ man netplan

Congratulazioni! Avete configurato correttamente una rete con indirizzi IP statici per i vostri server Ubuntu. Se avete domande, condividetele con noi sui social tramite il modulo di commento qui sotto. Oppure dalla nostra Pagina Facebook o dal Gruppo ufficiale Sistemisti di reti Italiani.

Corsi ed affini

[CORSO – CS01LWSA218]

Linux Web Server Administrator

Per chi ha esigenze di gestire web server a livello professionale. Ottima opportunità di competenza da applicare su contratti di management.

Iscriviti Dettaglio
[CORSO – CS08SDR01]

Sistemista di Reti

Dedicato a chi comincia o a chi vuole approfondire le proprie competenze in Networking. Rivolto a CED, Professionisti e appassionati.

IscrivitiDettaglio
 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.